torna alla schceda precedente  Chiusini  vai alla scheda successiva 
La chiesa dello  
Spirito Santo  
 
 
 
 
La chiesa di Santo Spirito è sorta verso la fine del 1300 ed ha un orientamento est ovest. La sua costruzione venne decisa da due abitanti dell’antico borgo di Chiusini di Piano d’Arta, erano Giovanni Papiglier ed Elena Blasona, proprietari del terreno. La tradizione dice che la donna ebbe l’indicazione, in un sogno, dalla Madonna, dove far sorgere la chiesetta: proprio in quel luogo Giovanni ed Elena avevano scoperto la fioritura di un ramo di salvia, anche se in pieno inverno!
L’edificio, è formato da una sola aula in stile gotico e con un portale ad ogiva, è caratterizzato da due grandi finestre anch’esse in stile gotico. Più tardi venne costruito anche il portico attuale. La costruzione rappresenta un esemplare architettonico unico per il suo genere, proprio per il suo caratteristico campanile appoggiato verso nord ovest, fatto di pietra e per i muri ed il tetto ricoperti in legno. Il pregio di questa chiesa consiste nell’aver conservato tutta la sua struttura trecentesca fino ad oggi e per non aver subito alcun rimaneggiamento.  
Il soffitto ha due volte a crocera; in quella sopra l’altare gli affreschi quattrocenteschi raffigurano gli evangelisti con i loro interpreti, mentre nella chiave di volta è raffigurato Cristo. La parete dell’altare era completamente affrescata e raffigurava la scena dell’Epifania. Erano affrescate anche le pareti laterali dove c’era il coro, ma con il passare dei secoli le pitture scomparvero sotto strati di calce bianca. L’altare era ornato da una piccola pala cinquecentesca, che oggi è appesa alla parete Nord del presbiterio. Nella chiesetta non è presente il cimitero e nemmeno il fonte battesimale.
 
a cura di Eleonora, Arianna, Lorella, Monica
torna al sommario